News from the Locarno Festival
 

5 grandi classici della letteratura al Festival

"Hermia & Helena" – Matías Piñeiro

Share:

"Jeunesse" – Julien Samani

Share:

"Les Fausses Confidences" – Luc Bondy

Share:

"The Sun, the Sun Blinded Me" – Anka Sasnal & Wilhelm Sasnal

Share:

©  Wilhelm Sasnal

Source: Deutsches Filminstitut, Frankfurt

Share:

Previous Next

Non c’è niente di più antico del legame tra cinema e letteratura. Se è impossibile contare gli adattamenti cinematografici dei classici della letteratura, è interessante andare a scoprire come la materia letteraria si apra alla creazione cinematografica, raggiungendo forme veramente inedite. Ne sono esempio i cinque adattamenti presenti in questa edizione del Festival.

  1. ​William Shakespeare – Sogno d’una notte di mezza estate
    Tra gli autori più saccheggiati dal cinema c’è sicuramente William Shakespeare, ma in pochi hanno tentato un’operazione simile a quella condotta dall’argentino Matías Piñeiro. Lavorando in stretta connessione con la giovane scena teatrale underground, il regista continua a rielaborare le commedie degli equivoci shakespeariane offrendo un’inedita chiave di lettura sulla liquidità contemporanea. Quest’anno Hermia & Helena dialoga con Sogno d’una notte di mezza estate.
     
  2. Joseph Conrad – Giovinezza
    Al suo primo film di finzione, il regista francese Julien Samani si affida alla scrittura solida e vorticosa di Joseph Conrad. Tratto dall’omonimo racconto, Jeunesse aggiorna la sfida contro la natura e le leggi sociali del marinaio Marlow ai nostri giorni. Si chiama Zico e parte da Le Havre, ma si troverà a dover affrontare ugualmente la soglia che separa la giovinezza dall’età adulta.
     
  3. Marivaux – Le false confidenze
    In Francia c’è stato un ritorno di fiamma per l’etica amorosa di Marivaux: lo dimostra il crescente interesse del pubblico parigino che ha affollato il Théâtre de l’Odéon per la messa in scena di Les Fausses Confidences diretta da Luc Bondy. Il regista, di recente scomparso, ha avuto l’idea di immortalare questa pièce di successo con attori del calibro di Isabelle Huppert, Louis Garrel e Bulle Ogier.
     
  4. Albert Camus – Lo straniero
    La coppia di registi polacchi Anka Sasnal e Wilhelm Sasnal ritorna sul romanzo più celebre di Albert Camus, Lo straniero. The Sun, the Sun Blinded Me trasforma Meursault in un uomo che ha cercato di tenersi a distanza dalla società, ma sarà l’incontro con un immigrato a metterlo di fronte al dilemma etico: assumersi una responsabilità per favorire uno straniero o continuare a restare in disparte?
     
  5. Johann Wolfgang von Goethe, Faust
    Per chi volesse ritornare alle atmosfere mefistofeliche del Faust, non può perdersi l’occasione di vedere l’adattamento di Peter Gorski nella Retrospettiva. Ispirato da un celebre adattamento teatrale dalle scenografie astratte e la recitazione esasperata di Will Quadflieg. 
Daniela Persico
Liens utiles

Follow us


© Locarno Festival
Impressum & Disclaimer